venerdì 30 aprile 2010

Ricordati una cosa, quando una donna piange così, non si sta divertendo affatto!

Non mi dispiace affatto che quel tizio sia morto. Mi dispiace solo che non l’ho ammazzato io.


Thelma (Geena Davis)
"Thelma e Louise"

As she lay there 'neath the covers dreaming of a thousand lovers...

At the age of thirty-seven she realised she'd never
Ride through Paris in a sports car with the warm wind in her hair
So she let the phone keep ringing as she sat there softly singing
Pretty nursery rhymes she'd memorised in her daddy's easy chair.




Marianne Faithfull "The Ballad Of Lucy Jordan"

giovedì 29 aprile 2010

Omofobia acuta

Paul Vitti: "Un’altra cosetta. Se io parlo con te, e tu mi dici che sono finocchio, io t’ammazzo. Ci siamo intesi?"
Ben Sobel: "Vogliamo definire “finocchio”? Perché certe inclinazioni possono…"
Paul Vitti: "Io finocchio, tu morto. Intesi?"
Ben Sobel: "Intesi." 

De Niro a Billy Crystal
"Terapia e Pallottole" 

Senza commenti...

Prima voce: "Scusa, e se invece lo lasciamo morire e poi qualche giorno dopo lo facciamo resuscitare?"
Seconda voce: "No, no! Ma chi vuoi che ci creda?"



"Brian di Nazareth"

Budino agli amaretti...cotto in forno senza gelatina.


Ultima tappa nella mia esplorazione dei dolci al cucchiaio. Oggi ho provato la cottura al forno a bagnomaria e il risultato è stato davvero sorprendentemente buono e leggero, oltre ad essere molto semplice la preparazione e decisamente genuini gli ingredienti. La consistenza di questi budini è la stessa dei creme caramel fatti in casa, il sapore delicatissimo, adatto anche a chi non impazzisce per gli amaretti come il mio papà che ne ha mangiati due.

Ingredienti per 6 budini:

500ml latte intero
100g amaretti morbidi
100g zucchero di canna
2 uova
1 bacca di vaniglia

Tagliare la bacca per il lungo e svuotare nel latte i suoi semini neri. Far bollire il latte con la bacca per qualche minuto, togliere la bacca e lasciar intiepidire. In una casseruola sbattere le uova con gli amaretti tritati e lo zucchero fino ad ottenere una schiuma omogenea. Unire il latte tiepido poco alla volta continuando a mescolare. Versare il tutto negli stampini. A questo punto disporre gli stampini in una teglia da forno e versare l'acqua fino a che non arriva a 1 cm dal bordo dei budini. Porre il tutto in forno a 180° per 60 minuti. Estrarre, lasciar raffreddare e riporre i budini in frigorifero qualche ora prima di servire.
State molto attenti quando tirate fuori la teglia dal forno piena di acqua rovente, volendo potete anche lasciare il tutto a raffreddare nel forno.


La sigaretta


Una sigaretta è il prototipo perfetto di un perfetto piacere. E' squisita e lascia insoddisfatti. Cosa si può volere di più?


Oscar Wilde
“Il ritratto di Dorian Gray”

mercoledì 28 aprile 2010

i miracoli del tempo

Quali che siano stati i nostri conflitti e i nostri trionfi, per quanto indelebile sia il segno che questi abbiano potuto lasciare su di noi, finiscono sempre per stemperarsi come una tinta ad acquerello su un foglio di carta.
Arthur Golden
"Memorie di una Geisha"

...come una gatta su un tetto di lamiera rovente...

Maggie: "Sono più decisa di quello che credi e vincerò io."
Brick: "Ma cosa? Cos'è che vuole una gatta su un tetto che scotta?"
Maggie: "Resisterci sopra credo, più a lungo che può!"

Maggie (Elizabeth Taylor) a Brick (Paul Newman)
"La gatta sul tetto che scotta"

Amicizie che durano

Royal Tenenbaum: "Lui mi salvò la vita sapete? Trent'anni fa fui accoltellato in un bazar a calcutta. Lui mi portò in spalla fino all'ospedale.
Uzi Tenenbaum: "Chi ti aveva accoltellato?"
Royal Tenebaum: "Sempre lui."

Royal (Gene Hackman) ai nipoti parlando del servitore Pagoda
"I Tenenbaum"

Sandwich di pan brioche con asparagi...tra le altre cose.


Bellino vero? E' qualche giorno che faccio esperimenti con il pane dolce, avevo la sensazione che si sposasse molto bene con alcuni cibi salati e avevo ragione, prima di fare questo paninetto delizioso però mi sono mangiata cose poco carine tra cui un panino alle barbabietole che non consiglio a nessuno. Dura la vita del food blogger....
Ingrediente fondamentale è l'emmental, che esalta e stempera la dolcezza del pane, per il resto sono andata di fantasia ed esperimenti.

Ingredienti per sandwich:

3 fette di pan brioche
40/50g affettato di tacchino (nelle foto c'è il prosciutto ma con il tacchino viene ancora meglio)
40/50g emmental
2 asparagi grandi
2 pomodori secchi
glassa di aceto balsamico
2 olive per guarnire
sale

Ovviamente la preparazione è semplicissima. Pulite e lessate per qualche minuto gli asparagi in acqua bollente salata. Scolateli e tagliateli a metà. Ponete le fette di pane nella tostiera fino a che non saranno ben colorite, a questo punto aprite la tostiera e lavorateci sopra (come da foto). Disponete sulla prima fetta di pane metà del formaggio, metà dell'affettato e i pomodorini tagliati a pezzetti, poi un'altra fetta di pane, formaggio, affettato e gli asparagi. Condite gli asparagi con la glassa, coprite con l'ultima fetta di pane e chiudete delicatamente la tostiera giusto il tempo di far fondere il formaggio stando attenti a non schiacciare troppo il sandwich. Servite guarnendo con due olive infilzate in uno stuzzichino. Un pranzetto buono e leggero.

martedì 27 aprile 2010

I silenzi che mettono a disagio...

È solo allora che sai di aver trovato qualcuno davvero speciale, quando puoi chiudere quella cazzo di bocca per un momento e condividere il silenzio in santa pace.

Mia (Uma Thurman) a Vincent (John Travolta) da "Pulp Fiction"


Loretta, I love you. Not like they told you love is...

L'amore non semplifica le cose, sai: quello che trova distrugge, ti spezza il cuore. Ma noi, noi non siamo qui per cercare la perfezione. I fiocchi di neve sono perfetti, le stelle sono perfette: non noi. Noi siamo qui per distruggere solo noi stessi, e per spezzare i nostri cuori, per innamorarci delle persone sbagliate e per morire. Dimentica i romanzi d'amore, sono tutte balle! Per favore, vieni di sopra da me, e entra nel mio letto!

Ronny Cammareri (Nicolas Cage) a Loretta Castorini (Cher)

"Stregata dalla luna"


lunedì 26 aprile 2010

Plumcake al caffè-latte con cioccolato bianco


Oggi volevo fare dei muffin, poi ho pensato alla mia quasi-mai-usata teglia da plumcake e ho deciso di convertire i dolcetti in un dolce solo. L'idea di base era creare un contrasto di sapori, colori e consistenze. Il risultato è stato ottimo, tant'è che ne è avanzata solo una fettina minuscola...e meno male visto che, praticamente metà, l'ho mangiato io.

Ingredienti:
300g farina 00
50g maizena
60g margarina senza grassi idrogenati
40g burro con poco colesterolo
25ml olio di semi
8 ovetti di cioccolato bianco
3 uova
170g zucchero semolato
1 bicchiere di latte intero
1/2 bustina di lievito
3 cucchiaini di caffè (decaffeinato) solubile

Fondere burro e margarina a bagnomaria e mettere a scaldare il latte con il caffè solubile. In una terrina mescolare lo zucchero con le uova fino ad ottenere un composto omogeneo, aggiungere caffè-latte, olio, burro e margarina. A questo punto aggiungere gli ingredienti secchi lasciando per ultimo il lievito. Mescolare bene con un cucchiaio di legno per eliminare tutti i grumi. Versare il composto nello stampo da Plumcake leggermente imburrato (se volete essere sicuri che si stacchi foderatelo di carta da forno, il cioccolato tende ad attaccare). Disponete gli ovetti per il lungo e lasciateli affondare formando una linea come nella foto.

Infornate a 180° per 10 minuti, estraete, coprite di granella di zucchero e rimettete in forno per altri 35 minuti abbassando a 170°.
A fine cottura spegnete il forno, aprite lo sportello e lasciate raffreddare il dolce prima di estrarlo.

Affettate e mangiatevelo! BUONO!!!


Il rifiuto

"Si erano uccise davanti allo spettacolo delle nostre foreste in agonia; dei lamantini mutilati dalle eliche quando salivano in superficie a bere dalle canne per innaffiare; si erano uccise alla vista dei vecchi pneumatici accatastati in mucchi più alti delle piramidi; si erano uccise per l'impossibilità di trovare un amore che nessuno di noi avrebbe mai potuto essere. In definitiva, il tormento che aveva dilaniato le sorelle Lisbon metteva in luce un puro e semplice rifiuto razionale di accettare il mondo così come era stato loro tramandato, con tutte le sue pecche."

Jeffrey Eugenides
"Le vergini Suicide"

Anche dalla mia!

Se un uomo ha abbastanza fegato da combattere con le budella in mano, può bere dalla mia borraccia ogni volta che vuole. 


Col. Kilgore (Robert Duvall)
"Apocalypse Now"



"Quando mamma mi spiegava le cose, io le capivo sempre."

Non permettere mai a nessuno di dirti che è migliore di te, Forrest. Se Dio avesse deciso che fossimo tutti uguali avrebbe dato a tutti un apparecchio alle gambe. 

Madre di Forrest Gump (Sally Field)
"Forrest Gump"

Le colonne

Senti, piccola, quando m'hai conosciuto trovavi che ero ordinario. E avevi ragione, sono molto ordinario. M'hai mostrato la fotografia della tua casa con le colonne e io t'ho fatta scendere da quelle colonne e ti piacque. E non ti sei trovata scontenta. Dimmi, non andava tutto bene finché non è arrivata lei? Eh? Non eravamo felici insieme? Non eri felice anche tu finché non è venuta lei, piena di arie, a dire che sono un bruto? (Stanley Kowalski, a Stella)



domenica 25 aprile 2010

Silente rules

In fin dei conti, per una mente ben organizzata, la morte non è che una nuova, grande avventura. (Albus Silente)


J.K. Rowling
"Harry Potter e la pietra filosofale"



Una battuta che non mi stanca mai

Lei è l'attrice preferita di Cavalli e Segugi. Lei e il commissario Rex, alla pari! 

William (Hugh Grant) ad Anna Scott (Julia Roberts)

"Notting Hill"

Legalità

David Frost:Veramente lei sostiene che il Presidente può fare qualcosa di illegale?
Richard Nixon: Sto dicendo che se è il Presidente a farlo vuol dire che non è NON è illegale
David Frost:Come scusi?



David Frost e Richard Nixon
"Frost/Nixon-Il duello" 

Dedicato agli ipocondriaci

La malattia, è una convinzione ed io nacqui con quella convinzione.

Italo Svevo da "La coscienza di Zeno"

Natura femminile

A volte mi chiedo come sarei se lasciassi fare alla natura: con una barba folta e i baffi a manubrio da ciascun ginocchio in giù, le sopracciglia a cespuglio incolto, la faccia come un cimitero di cellule morte, un'eruzione di punti neri, le unghie adunche come quelle di un'arpia, cieca come un pipistrello e tutti quegli animali inferiori in quanto senza lenti a contatto, con un corpaccione flaccido che mi tremola tutto attorno. C'è da meravigliarsi se le donne non si sentono sicure di sé?

Helen Fielding
Il Diario di Bridget Jones

Diamine!

Pete: Aspetta un momento: chi ti ha eletto capogruppo di questa banda? 
Everett: Vedi Pete, ritengo che debba essere quello di noi con la maggior capacità di raziocinio. Ma se questa non è l'opinione unanime – diamine! – mettiamola ai voti.
Pete: Mi sta bene. Io voto per il sottoscritto.
Everett: E anch'io voto per il sottoscritto.
Delmar: Ok: io sono con voi, ragazzi.


Pete (John Turturro) e Everett (George Clooney) e Delmar (Tim Blake Nelson)

"Fratello dove sei?"


Verrà la morte e avrà i tuoi occhi

Verrà la morte e avrà i tuoi occhi-
questa morte che ci accompagna
dal mattino alla sera, insonne,
sorda, come un vecchio rimorso
o un vizio assurdo. I tuoi occhi
saranno una vana parola,
un grido taciuto, un silenzio.
Così li vedi ogni mattina
quando su te sola ti pieghi
nello specchio. O cara speranza,
quel giorno sapremo anche noi
che sei la vita e sei il nulla

Per tutti la morte ha uno sguardo.
Verrà la morte e avrà i tuoi occhi.
Sarà come smettere un vizio,
come vedere nello specchio
riemergere un viso morto,
come ascoltare un labbro chiuso.
Scenderemo nel gorgo muti.


Cesare Pavese

sabato 24 aprile 2010

La Monaca di Monza

Costui, da una finestrina che dominava un cortiletto di quel quartiere, avendo veduta Gertrude qualche volta passare o girandolar lì, per ozio, allettato anzi che atterrito dai pericoli e dall'empietà dell'impresa, un giorno osò rivolgerle il discorso. La sventurata rispose.

Alessandro Manzoni "I Promessi Sposi"

Input e output

Sai, questo... questo è un caso molto, molto complicato, Maude. Un sacco di input e di output. Sai, fortunatamente io rispetto un regime di droghe piuttosto rigido per mantenere la mente, diciamo, flessibile. 


Drugo (Jeff Bridges)
"Il grande Lebowski"



Invecchiare a Hollywood

Angela Lasbury è la madre di Monique! 
Shelley Winters è la madre di Monique! 
Sean Connery è la madre di Monique!!... No aspetta: Sean Connery di Monique è il fidanzato! Avrà pure 300 anni ma è ancora uno stallone!



Elise Elliot Atchinson (Goldie Hawn)
"Il Club delle prime mogli"




venerdì 23 aprile 2010

Sam, sempre la migliore!

Gli uomini tradiscono per lo stesso motivo per cui i cani si leccano le palle. Perché ci riescono.


Samantha Jones (Kim Cattrall)
Sex and the city 


Parole sante


Un uomo che sta troppo poco con la famiglia non sarà mai un vero uomo.

Don Vito Corleone

Dio


Ti voglio dare una piccola informazione confidenziale a proposito di Dio: a Dio piace guardare! È un guardone giocherellone! Riflettici un po': lui dà all'uomo gli istinti... ti concede questo straordinario dono e poi che cosa fa? Te lo giuro che lo fa per il suo puro divertimento, per farsi il suo bravo, cosmico, spot pubblicitario del film! Fissa le regole in contraddizione! Una stronzata universale! Guarda, ma non toccare... tocca, ma non gustare... gusta, ma non inghiottire! E mentre tu saltelli da un piede all'altro lui che cosa fa? Se ne sta lì a sbellicarsi dalle matte risate! Perché è un moralista, un gran sadico! È un padrone assenteista! Ecco che cos'è! 

John Milton (Al Pacino che festeggia 70 anni il 25/04....AUGURI!!!)

Ne “L’avvocato del diavolo”


Why not!

"Scegliete la vita. Scegliete un lavoro. Scegliete una carriera. Scegliete la famiglia. Scegliete un maxi televisore del cazzo. Scegliete lavatrici, macchine, lettori cd e apriscatole elettrici. Scegliete la buona salute, il colesterolo basso e la polizza vita. Scegliete un mutuo ad interessi fissi, scegliete una prima casa. Scegliete gli amici. Scegliete una moda casual e le valigie in tinta. Scegliete un salotto di tre pezzi a rate e ricopritela con una stoffa del cazzo. Scegliete il faidate e chiedetevi chi cacchio siete la domenica mattina. Scegliete di sedervi sul divano a spappolarvi il cervello e lo spirito con i quiz mentre vi ingozzate di schifezze da mangiare. Alla fine scegliete di marcire, di tirare le cuoia in uno squallido ospizio, ridotti a motivo d'imbarazzo per gli stronzetti viziati ed egoisti che avete figliato per rimpiazzarvi". 

Trainspotting


Matrimonio

La nostra casa non è stata altro che una stanza dei giochi. Qui io sono stata la tua moglie-bambola. Questo è stato il nostro matrimonio, Torvald. 


(da Una casa di bambola, Nora a Torvald)


Henrik Ibsen

Quanto è vero...

In tutte le donne c'è la pazzia di covare un amore segreto che, se non corrisposto e ignorato, distrugge la vita che lo alimenta, se scoperto e corrisposto, conduce come un ignis fatuus in paludi selvagge, senza salvezza. 


Charlotte Bronte da "Jane Eyre"



Stima

OH! un vero gentiluomo! Scommetto che toglie i piatti dal lavandino, prima di pisciarci dentro!
Ousier Boudreaux (Shirley MacLaine)


"Fiori d'acciaio"

La "buonanotte" ...

Buonanotte principi del Maine, re della nuova Inghilterra.

Dott. Wilbur Larch (Michael Caine)

Le regole della casa del sidro



giovedì 22 aprile 2010

Quando si dice spronare...

Fatti il giorno e che il giorno faccia te.


Wireman  da "Duma Key"


Stephen King



Amicizia

Perché lei è la migliore amica che possa esistere e io la amo.


Ruth (Mary-Louise Parker) da "Pomodori verdi fritti alla fermata del treno"



Dedicato a Pidi

I was born to love you with every single beat of my heart
Yes I was born to take care of you
Every single day of my life
Freddie Mercury  (“Mr. Bad Guy”  I was born to love you)

Sogni premonitori

I dreamed I met a Galilean; 
A most amazing man. 
He had that look you very rarely find: 
The haunting, hunted kind. 
I asked him to say what had happened, 
How it all began. 
I asked again, he never said a word. 
As if he hadn't heard. 
And next, the room was full of wild and angry men. 
They seemed to hate this man. 
They fell on him, and then 
Disappeared again. 
Then I saw thousands of millions 
Crying for this man. 
And then I heard them mentioning my name, 
And leaving me the blame.

Pilate’s Dream da Jesus Christ Superstar





Bartholomew

Bartholomew Lampion era rimasto cieco all'età di tre anni, quando i chirurghi avevano dovuto enucleargli gli occhi per salvarlo da un cancro che andava diffondendosi rapidamente. Nonostante fosse privo di globi oculari, però, Barty riacquistò la vista all'età di tredici anni.


Incipit de "Il cattivo Fratello" Dean Koontz




Parassiti

Cosa vuoi da Hattori Hanzo?
Acciaio giapponese
A che ti serve l'acciaio giapponese?
A uccidere dei parassiti.
Devono essere parassiti molto grossi se ti serve l'acciaio di Hattori Hanzo.
Enormi!

Kill Bill


Passa il favore...sarebbe bello!


« Questo sono io, e queste sono tre persone, a cui darò il mio aiuto, ma deve essere qualcosa di importante, una cosa che non possono fare da sole, perciò io la faccio per loro... e loro la fanno per altre 3 persone... »

Trevor (Haley Joel Osmet) da "Un sogno per domani"     

mercoledì 21 aprile 2010

Il papà è sempre il papà

Alice: "Credi che io sia diventata matta?"
Padre: "Temo di sì, sei pazza, folle, assolutamente svitata, hai perso la zucca... ma ti svelo un segreto: tutti i migliori sono matti!"



Alice e il suo papà in "Alice in Wonderland"



La dura vita del cantante Country...sempre grande Jeff e se posso dire, sempre bellissimo.

"Senti stronzo, prova tu a catapultarti in uno schifoso buco sperduto nel New Mexico, a suonare in un piano-bar sfigato o in un bowling nel deserto, ad alzarti la mattina dopo alle cinque e macinare 600km, con certe emorroidi che ti sembra di avere nel culo un nido di formiche rosse, e dopo vediamo chi è quello che ci marcia..."

Bad Blake (Jeff Bridges) in Crazy Heart

Super heroes

"And crawling, on the planet's face, 
some insects, called the human race. 
Lost in time, and lost in space... and meaning."


The Criminologist da " The Rocky Horror Picture Show"






Traduzione:


E strisciando sulla superficie del pianeta, degli insetti chiamati razza umana, persi nel tempo e persi nello spazio....e nel significato.



Perle di saggezza

Tutto ciò che esiste dapprima esiste nella nostra mente.
Noi diventiamo ciò che pensiamo,
e la nostra mente è il mondo.
Se parli o se ti comporti pensando male,
se la tua mente è agitata,
più tardi ti sentirai a disagio,
com'è vero che la ruota del carro segue lo zoccolo del bue.

Buddha da "Dhammapada"

Bussare alla porta...

"Beh io lavoro sempre, quindi non deve mai, dico mai, interrompermi, ok? Neanche se c'è un incendio; neanche se dovesse sentire un tonfo provenire da casa mia e una settimana dopo venisse fuori una puzza che può essere solo quella di un cadavere in decomposizione, neanche se dovesse tenere un fazzoletto sulla faccia perché il fetore è così penetrante che le sembra di svenire: anche in quel caso non venga a casa mia a bussare. Oppure, se è la sera delle elezioni ed è tutto eccitato e vuole festeggiare perché uno sturasedere con cui esce è diventato il primo presidente finocchio degli Stati Uniti, e le chiederà di precipitarsi per averla tra i prati di Camp David, e lei vuole qualcuno con cui condividere il bel momento, anche in quel caso, non bussi, non tocchi codesta porta, mai, per nessuna ragione. Ci siamo capiti, cuoricino?"

Melvin Udall (Jack Nicholson) a Simon "la Checca" (Greg Kinnear) in "Qualcosa è cambiato".