domenica 26 dicembre 2010

Lasagne zafferano, formaggi, spinaci e sesamo nero.


Innanzitutto scusate la foto ma il giorno di Natale non potevo dedicare la mia solita cura a immortalare la ricetta...oltre ad aver usato il cellulare nuovo con la cui fotocamera devo evidentemente ancora prendere la mano. Anche se viste così non attirano erano davvero ragguardevoli quindi copiate fiduciosi e BUONE FESTE A TUTTI!!!

Ingredienti:

15 lasagne secche
300g spinaci surgelati
200g fontina
200g taleggio
500ml besciamella pronta
1 bustina di zafferano
100g parmigiano grattugiato
sesamo nero qb
sale

Fate lessare gli spinaci in acqua salata, scolateli e tagliateli. Fate scaldare la besciamella con lo zafferano mescolando fino a che non sarà gialla e tagliate taleggio e fontina a tocchetti. Iniziate a comporre le lasagne sporcando la teglia di ceramica con la besciamella e alternando lasagne, besciamella, spinaci, formaggi, parmigiano e spolverata di sesamo per 5 strati. Sull'ultimo evitate gli spinaci e abbondate con il parmigiano. Cuocete a 200° per 20 minuti e servite.

giovedì 23 dicembre 2010

Girelline ricotta-nutella e cocco


Eccovi un dolcetto semplicissimo per inaugurare le festività natalizie. In particolare ho fatto queste girelline per festeggiare in ufficio con i colleghi dopo aver fallito il tentativo di alcuni biscottini allo yogurt e zenzero che sono venuti una vera schifezza (anche se alla fine sono stati mangiati anche loro).

Ingredienti:
1 rotolo di sfoglia
2 cucchiai di ricotta di pecora
60g Nutella
4 cucchiai zucchero semolato
1 uovo
1 cucchiaio di cocco grattugiato

Preparate la crema unendo la Nutella, la ricotta, due cucchiai di zucchero e il cocco. Spalmate la crema sulla sfoglia e arrotolatela più stretta possibile. Spennellate la superficie della sfoglia con l'uovo sbattuto e fate rotolare il vostro serpentone nello zucchero rimasto. Tagliate a rondelle con un coltello affilato e ponete in forno a 200° per 15 minuti.

sabato 18 dicembre 2010

Tortino leggero con zucchine e gamberetti


Eccovi una ricetta light e gustosissima perfetta per una tranquilla serata in famiglia. L'ha mangiata con grande gusto anche il mio popo di due anni che sta iniziando a mangiare quello che mangiamo noi.

Ingredienti per 3 persone:
3 uova
3 zucchine
2 cucchiai di fecola
200g gamberetti surgelati
basilico liofilizzato qb
2 cucchiai pan grattato
aglio in polvere qb
sale qb
1 cucchiaino d'olio evo

Condizionate una padella grande e fate saltare le zucchine senza aggiungere grassi fino a che non diventano morbide aggiungendo il sale, il basilico e l'aglio in polvere. Disponetele in una teglia di silicone distribuendole uniformemente sul fondo. Sbollentate i gamberetti in acqua salata, scolateli e distribuiteli sopra le zucchine premendo leggermente. Sbattete le uova con la fecola e un pizzico di sale e versatele nella teglia avendo cura di riempire tutti gli spazi. Cospargete il tutto con due cucchiai di pan grattato e infornate a 180°/200° per 20 minuti. Servite caldo con una bella insalata.

domenica 12 dicembre 2010

Torta leggera di mele e pinoli


Ormai sono del tutto assuefatta alla mela cotta ed eccomi quindi qui a sfornare torte di mele a profusione, dolci e salate e a mangiarmele senza vergogna né disgusto. Anzi...
Questa poi è una ricetta che dovete copiare perchè mooooolto leggera, semplice-semplice ma decisamente bellina e gustosa.

Ingredienti:
3 uova
100g zucchero canna
100g zucchero semolato
1 limone
200g farina00
80g maizena
3 cucchiaini lievito vaniglinato
50g burro leggero
100g ricotta
cannella
2 manciate di pinoli
2 mele golden

Prima di tutto sbucciate le mele, tagliatele a spicchi e  bagnatele con il succo del limone. Fate fondere il burro a bagno maria e sbattetelo con lo zucchero, la scorza di un limone, le uova e la ricotta. Aggiungete le farine, il lievito, la cannella e i pinoli e versate l'impasto in una tortiera tonda coperta di carta forno. Disponete sull'impasto livellato le fettine di mela. Infornate per 20 minuti a 180°. Sfornate e spennellate con un cucchiaino di burro impastato con due cucchiaini di zucchero semolato. Infornate di nuovo a 150° per altri 20 minuti in modo da rendere la crosta croccante e dorata. Se vi piace potete mangiarla calda accompagnata con il gelato.

mercoledì 8 dicembre 2010

Brownies al burro di arachidi variegati alla nutella


Questa ricetta va contro ogni mio principio!
Non dovrei nemmeno postarla tanto è "zozza" ma ormai l'ho fatta, è tanto buona  e io la metto ma sappiate che ve la sconsiglio vivamente perchè tra grassi animali, vegetali idrogenati e zuccheri si rischia di avere un ostruzione delle coronarie immediata!!!
Detto ciò...ma quanto sta bene il burro d'arachidi con la nutella??? L'idea mi era venuta anni fa mangiando le meravigliose barrette Extra dolce-salato, poi mi è passata di mente fino a che la mia amica Monica non ha fatto dei deliziosi muffin burro d'arachidi e Nutella...ed eccomi qui in una versione ancora più calorica del tanto "sognato" abbinamento...

Ingredienti:
80g burro leggero
80g burro d'arachidi
3 uova
100g cioccolato bianco
60g nutella
200g zucchero di canna (il mio era un po' dolce, potete anche ridurre a 170)
100g farina 00
100g fecola
100g farina di riso
1 manciata di noci macadamia

Fate fondere a bagnomaria il burro con il burro d'arachidi e il cioccolato bianco. Tritate le noci e mettetele da parte. In una ciotola sbattete le uova con lo zucchero, aggiungete la farina amalgamando il tutto con un cucchiaio di legno. Aggiungete il composto fuso dopo averlo lasciato raffreddare per qualche minuto e amalgamate. Dividete il composto ottenuto in due parti e aggiungete ad una delle due la Nutella mescolando fino a che non avrà un colore uniforme. Foderate una teglia rettangolare con la carta forno e versate la pastella scura livellandola con un coltello. Verdate sopra quella chiara e variegate mescolando con la lama di un coltello facendo dei "ghirigori" casuali. Spolverate con le noci tritate e infornate a 180° per 30/35 minuti. Sfornate, tagliate i brownies ancora caldi nella teglia e lasciateli raffreddare prima di sformarli.

domenica 5 dicembre 2010

Quiche leggera con ricotta di pecora, verdure e sesamo


Questa leggera lo è davvero, niente uova e niente panna. Tanto sapore per una torta vegetariana d'impatto e fantastica per le emergenze.

Ingredienti:
1 rotolo di pasta sfoglia
250g ricotta di pecora
6 cubetti di grana padano
2 cucchiai di polpa di zucca lessata in acqua salata
2 cucchiai di spinaci lessati in acqua salata
2 pomodori secchi
2 cucchiai di semi di sesamo
olio evo qb

La preparazione è davvero banale, frullate tutto con il mixer a immersione, versate nella sfoglia bucherellata, decorate con il sesamo e spennellate i bordi con un filo d'olio evo. Infornate a 200° per 30 minuti e servitela tiepida.

Crostata di crema cotta, cioccolato e noci brasiliane caramellate

Non vi dico che è leggera però non è nemmeno la bomba che avrebbe potuto essere. La crema è fatta col latte scremato e la frolla è fatta con solo 60g di burro e zucchero di canna al posto di quello semolato. Ovviamente se siete a dieta è meglio evitarla comunque però dai, c'è di peggio no?

Ingredienti frolla:

300g farina
50g fecola
1 cucchiaino di lievito
2 uova
120g zucchero di canna
70g margarina
60g burro leggero
1 cucchiaino cannella

Ingredienti crema:

4 tuorli
100g zucchero semolato
50g zucchero canna
65g farina
1/2 litro latte scremato
1 stecca di vaniglia

Ingredienti fondo:

50g noci brasiliane
2 cucchiai zucchero canna
gocce di cioccolato fondente qb

Prima cosa impastate a mano la frolla rapidamente, fatene una palla e mettetela in frigorifero avvolta di pellicola per un'ora. Sbattete i tuorli, lo zucchero e la farina con una frusta fino ad ottenere un composto omogeneo. Fate bollire il latte con la bacca di vaniglia tagliata per il lungo e svuotata (nel latte) dei suoi pallini neri. Versate lentamente, continuando a mescolare, il latte nelle uova dopo aver rimosso la vaniglia. Ponete il tutto sul fuoco basso e fate cuocere mescolando con una spatola fino a che la crema non è della giusta densità. Lasciatela raffreddare. A questo punto stendete la frolla con il mattarello, ponetela in una tortiera e tagliate i bordi con un coltello. Spezzettate le noci e fatele caramellare qualche minuto in un padellino caldissimo con due cucchiai di zucchero di canna. Quando le noci saranno fredde disponetele sul fondo della torta insieme a della gocce di cioccolato. Versate la crema pasticcera livellandola con la spatola e decorate con la frolla residua. Infornate a 180° per 40 minuti. Dato che me ne è avanzata altra ho fatto anche questi simpatici tarallini dolci.

domenica 28 novembre 2010

Frollini ripieni (Tipo Grisbì) con crema di ricotta al limone


















Oggi mi volevo riposare, ma come si fa a riposarsi quando si è ispirati??? Ecco qui il frutto delle mie fatiche odierne ed è un frutto davvero buonissimo, esattamente come volevo che mi venissero, una frolla particolare e un ripieno morbido e delicato. Dovrebbero proprio farli i Grisbì alla crema di ricotta!!!

Ingredienti frolla (20 biscotti circa):

330g farina 00
70g fecola di patate
120g zucchero di canna
60g burro
80g margarina senza grassi idrogenati
2 uova grandi
1 cucchiaino di lievito
1 cucchiaino di cannella

Ingredienti ripieno:
100g ricotta
2 cucchiai di zucchero semolato
1 limone

Lasciate ammorbidire burro e margarina sul termosifone mentre preparate gli altri ingredienti. Preparate una ciotola con le farine, il lievito, lo zucchero e la cannella mescolati e disposti a fontana. Fate bollire due dita d'acqua in un pentolino e quando l'acqua bolle fatevi cadere un tuorlo mettendo da parte l'albume. Cuocete il tuorlo per 3/4 minuti, scolatelo, lasciatelo raffreddare e sbriciolatelo al centro della fontana. Aggiungete i grassi tagliati a tocchetti e 1 uovo intero e impastate bene con le mani fino ad ottenere una palla omogenea. Riponete la palla in frigorifero avvolta con la pellicola e lasciatela riposare una ventina di minuti. Nel frattempo preparate la crema aggiungendo alla ricotta lo zucchero semolato e la scorza di un limone (io mi sono anche grattugiata un dito ma voi potete evitare;-)).
Stendete la frolla con il mattarello lasciandola spessa 5 mm circa e formate tanti cerchi con le formine o con una tazzina da caffè capovolta. Ponete un cucchiaino di ricotta al centro di metà dei cerchi e copriteli con i cerchi restanti premendo i bordi con le dita per sigillarli. Se necessario ripetete l'operazione con la frolla avanzata. Disponete i biscotti così ottenuti su una taglia coperta di carta forno e spennellate i bordi di ciascun biscotto con l'albume che avevate tenuto da parte in modo che non si aprano durante la cottura. Con la frolla avanzata ho fatto dei biscottini semplici decorati con le codette di zucchero per la merenda del mio bimbo.

giovedì 25 novembre 2010

Penne integrali al salmone, gratinate e al profumo di limone


Che buona che mi è venuta questa ricetta e quanto era particolare e veloce. Stasera sono davvero soddisfatta. Le dosi per 4 sono molto abbondanti ma noi non abbiamo avuto nessun problema a finirla, confortati anche dalla totale assenza di grassi aggiunti, al limite un giro d'olio evo a crudo (che ci sta particolarmente bene).

Ingredienti per 4:
400g penne integrali
200g salmone affumicato
200ml panna di soia
4 cucchiai pan grattato
4 cucchiai parmigiano reggiano
1 limone
4/5 alici sottolio
2 cucchiaini sesamo nero
olio evo
sale

Fate cuocere la pasta in acqua salata, scolatela e fatela saltare in una padella grande senza condimento con la panna di soia e il salmone. Aggiungete due cucchiai di parmigiano, due di pangrattato, il sesamo nero, la scorza grattugiata del limone, le alici tritate e un pizzico di sale. Mescolate bene e versate tutto in una teglia ricoperta di carta forno. Spolverate con il resto del parmigiano e del pan grattato e infornate per 25 minuti a 180° seguiti da 5 minuti di grill. Servite condendo le singole portate con un giro d'olio evo.
Resteranno estasiati!!!

domenica 21 novembre 2010

Plumcake alla super-nocciola

Vebbè, che dire, che goduriaaaaaaaaa!!!
Solo se non vi piacciono le nocciole evitate perchè qui tra lo yogurt alla nocciola, la nutella e le nocciole vere e proprie è un trionfo.

Ingredienti:
50g burro
2 uova
70g olio cereali
300ml yogurt cremoso alla nocciola
1 cucchiaione di Nutella
70g zucchero a velo
60g zucchero semolato
30g nocciole pelate
20g mandorle pelate
1 pizzico di sale
1 bustina lievito vaniglinato
230g manitoba (farina 0)
2 cucchiai di gocce di crema pasticcera Rebecchi (opzionali)

Unite tutti gli ingredienti meno la farina, il lievito, la frutta secca e le gocce e lavorateli con la frusta elettrica fino ad ottenere un composto omogeneo e cremoso. Tritate nocciole e mandorle, unitele alla farina e al lievito e aggiungete la crema gradualmente mescolando con un cucchiaio di legno. Quando l'impasto sarà omogeneo aggiungete le gocce di crema e versate in uno stampo da plumcake imburrato e infarinato (o solo imburrato se si tratta di uno stampo di silicone). Ponete il plumcake in frigorifero per 1 ora e infornatelo per 50/55 minuti a 180° controllando la cottura con lo stecchino. (Io l'ho decorato con una pennina per dolci al cacao)

Involtini di Roast beef con pecorino dolce al Barolo

Serata all'insegna dei grassi animali...ogni tanto ci vogliono anche loro no?
Buoni buoni e ho pulito la padella col pane come facevo dalla nonna da bambina.

Ingredienti per 4/5 persone:
5 bistecche di roast beef grandi e il più magre possibile
100g pecorino dolce a fette
10 rametti di rosmarino
sale
1/2 bicchiere di Barolo (o Nebbiolo se non volete spendere una cifra)
5/10g burro leggero

Sgrassate la carne cercando di spezzarla il meno possibile, disponete 1 o 2 fette di pecorino all'interno di ogni fetta, arrotolatela e legatela con lo spago includendo un rametto di rosmarino sul davanti e sul retro. Salate gli involtini e metteteli in frigorifero a riposare per una mezz'ora. Ungete una padella grande con il burro (molto poco!!!) fatela scaldare e fate rosolare gli involtini qualche minuto per lato. Versate il vino e proseguite la cottura con il coperchio per 15/20 minuti, scoprite e continuate la cottura a piacimento, girando di tanto in tanto fino a che il sughetto non si sarà parzialmente asciugato. Serviteli belli caldi accompagnati da un' insalata leggera.




mercoledì 17 novembre 2010

Ricordate quei poster con la scritta "Oggi è il primo giorno del resto della tua vita"? Beh, questo è vero per tutti i giorni tranne uno: il giorno che muori!


Potrei essere piuttosto incazzato per quello che mi è successo, ma è difficile restare arrabbiati quando c'è tanta bellezza nel mondo.

Lester Burnham (Kevin Spacey) in "American Beauty"


Ricordi di gioventù

Un palazzo viene dato alle fiamme, tutto quello che ne rimane è cenere. Prima pensavo che questo valesse per ogni cosa, famiglie, amici, sentimenti. Ora so che a volte, se l'amore è vero amore, niente può separare due persone fatte per stare insieme. 

Sarah (Rochelle Davis) ne "Il Corvo"


anche io!

Se Dio esiste, spero che abbia una scusa valida

Daniel Pennac - "La Fata Carabina"

Innamorati

"Così immersi eravamo nel nostro amore, come due palombari ostinati che non ritornano a galla che per pigliar fiato"

Alexandre Dumas "La signora delle camelie"

And I'm here to remind you, of the mess you left when you went away

'cause the love that you gave that we made wasn't able
To make it enough for you to be open wide, no
And every time you speak her name
Does she know how you told me you'd hold me
Until you died, til you died
But you're still alive

Alanis Morissette "You oughta know"

Quando si muore, si muore soli

Cari fratelli dell'altra sponda 
cantammo in coro giù sulla terra, 
amammo in cento l'identica donna, 
partimmo in mille per la stessa guerra, 
questo ricordo non vi consoli, 
quando si muore, si muore soli.

Fabrizio De Andrè da "Il testamento, n.° 10"

Filetti di orata al vino bianco con pomodori secchi e capperi ...senza grassi


Piattino super veloce e super leggero per una serata qualsiasi. Lo so che sono monotona con l'orata ma ormai questi filettini quasi senza spine sono diventati uno dei miei acquisti preferiti...la stessa cosa potete farla con qualsiasi filetto di pesce gradiate.

Ingredienti per 2 persone:

150g filetti di orata
3 pomodori secchi
1 manciata di capperi sotto sale lavati
2 cucchiai di pan grattato
1 bicchiere di vino bianco
1 cucchiaino di olio evo

Fate scaldare una padella con un cucchiaino d'olio asciugato con la carta casa. Fate cuocere i filetti per qualche secondo per lato a fuoco vivace, aggiungete i pomodori secchi e i capperi tritati grossolanamente e il pangrattato e fate sfumare con il vino senza mai abbassare la fiamma. Girate i filetti un paio di volte e serviteli caldissimi....tenendo conto che si raffreddano molto in fretta.

domenica 14 novembre 2010

Muffin zucca, mandorle e nutella...senza latte e senza burro


Non ho scritto "senza colesterolo" perchè ho ceduto alla tentazione di infilarci un uovo...ma un uovo per 14 muffin cosa sarà mai???

Ingredienti per 14 muffin:

200g farina 00
50g fecola di patate
220ml latte di soia
130g olio di cereali
130g zucchero di canna
1 cucchiaino cannella
1 cucchiaino lievito
1 uovo
130g polpa di zucca lessata
14 cucchiaini Nutella
20g mandorle pelate
zucchero a velo

Fate lessare la zucca, frullatela con le mandorle e lasciatela raffreddare. Mescolate tutte le polveri e aggiungete tutti i liquidi mescolando energicamente fino ad ottenere una pastella omogenea. Ponete i pirottini di carta nello stampo da muffin e riempiteli fino a 1 cm dal bordo con la pastella. Distribuite al centro di ognuno un cucchiaino di Nutella che avrete tenuto in frigorifero per almeno mezza giornata (e magari per 10 minuti in freezer). Coprite ogni cucchiaino di Nutella con un cucchiaio di pastella e infornate per 30 minuti a 180°.
Spolverate con lo zucchero a velo.

Con questa ricetta partecipo al contest:



EVERYBODY LOVES MUFFINS

Torta di mele con zucchine, stracchino, provolone piccante e pinoli


Da quando ho "accettato" la mela cotta nel mio immaginario alimentare mi vengono continuamente nuove idee sul suo utilizzo. Eccovene una molto interessante e gustosa per un piatto semplice e di sicuro effetto.

Ingredienti:
1 rotolo di sfoglia
1 mela fuji
2 zucchine
100g stracchino freschissimo
1 uovo
1 manciata di pinoli
200g provolone piccante
1/2 bicchiere vino bianco
sale

Fate saltare in una padella ben calda, senza condimento, le zucchine tagliate a rondelle e la mela a fettine. Sfumate con il vino e lasciate cuocere a fuoco alto fino a che non evapori completamente. Salate e lasciate intiepidire. Stendete la sfoglia in una tortiera con la sua carta forno, bucherellate il fondo con la forchetta e spalmatelo di stracchino. Distribuite le zucchine e la mela, i pinoli e il provolone tagliato a tocchetti. Sbattete un uovo, spennellate i bordi della torta e versate ciò che rimane sopra gli altri ingredienti avendo cura di distribuirlo uniformemente tra gli spazi. Infornate a 200° per 25 minuti e ultimate con 5 minuti di grill.

Con questa ricetta partecipo al contest:

Una Mela al Forno

mercoledì 10 novembre 2010

Pasta con pomodoro, ricotta e olive kalamata


Ok, lo so che non si mischia la pasta ma cosa fai quando devi preparare per 4 e ti accorgi che ne hai solo 250g? Ti arrangi! Ecco per voi una bella ricetta arrangiata ma gradita lo stesso a tutti, farfalle e cavatappi con sughetto rapido e senza condimento alla ricotta e olive greche. "Ma tu il sugo lo fai senza soffritto?" mi chiedono tutti...SI, giuro, neanche un filo d'olio e viene buonissimo lo stesso...provate prima di dire di no!

Ingredienti per 4 persone:
400g pasta corta (magari tutta dello stesso tipo :-))
500ml polpa di pomodoro
100g ricotta fresca
10 olive kalamata
2 cucchiaini brodo granulare alle verdure
2 cucchiai trito di sedano carote e cipolla (anche surgelato)
6/8 foglie basilico
parmigiano qb

Mettete in un wok il misto per soffritto con un cucchiaio d'acqua e lasciatelo cuocere un paio di minuti, aggiungete il pomodoro, il brodo granulare, il basilico e lasciate cuocere coperto a fuoco lento per una ventina di minuti. Intanto cuocete la pasta in acqua salata e scolatela al dente. Aggiungete al sugo la ricotta e le olive, mescolate bene e condite la pasta direttamente nel wok facendola saltare qualche secondo. Servite decorando con qualche foglia di basilico con parmigiano opzionale a a parte.

martedì 9 novembre 2010

Biscotti di riso leggeri con gocce bianche e nere


Dopo una giornata di lavoro servono ricette come questa, rapide, light e sfiziosette non credete? 

Ingredienti:

200g farina di riso
100g fecola di patate
100g farina 00
120g zucchero di canna
2 cucchiai di sciroppo d'acero
80g margarina senza grassi idrogenati
50g olio di cereali
125g yogurt cremoso alla vaniglia
1 cucchiaino di lievito
2/4 cucchiai gocce cioccolato nero
2/4 cucchiai gocce cioccolato bianco
(a scelta a seconda che li preferiate carichi o più leggeri)

Qui viene il bello...mettete tutti gli ingredienti nell'impastatore del mixer e fate andare fino a che non ottenete un composto compatto. Formate un "salame" di pasta, riponetelo in frigorifero nella pellicola per 30 minuti e poi tagliatelo a pezzetti. Appoggiate i biscotti su una teglia coperta di carta e infornate per 15 minuti a 180° seguiti da 15 a 160°. A questo punto potete iniziare a sognare la colazione di domani!


sabato 6 novembre 2010

Melanzane saporite al forno


Eccovi un'alternativa golosa alle solite melanzane grigliate. Una ricetta facile facile per un pranzo light, un antipasto creativo o un contorno sfizioso. Provatele!

Ingredienti per 2 persone:

1 grande melanzana viola
80g Philadelphia light
2 pomodori secchi
2 cucchiai pan grattato
1 mazzetto di erba cipollina (15 foglie circa)
3/4 alici in olio d'oliva
olio evo
sale
origano

Pulite la melanzana e tagliatela a fette spesse 1 cm circa. Disponete le fette su una teglia coperta di carta da forno, conditele con un giro d'olio, sale e origano e infornatele per 45 minuti a 180°. Mentre si cuociono preparate la cremina ponendo tutti gli altri ingredienti nel mixer e facendolo andare fino a che non ottenete una pasta omogenea. Sfornate le melanzane, spalmatele ancora calde con la pasta ottenuta e riponetele in forno per una decina di minuti. Si possono mangiare sia calde che tiepide.

lunedì 1 novembre 2010

Seppie e verze con lime e noci brasiliane


Ecco per voi una golosa ricetta "tutta salute" per una serata invernale. Per me si è trattato di una ricetta di emergenza, ho invitato a cena i miei e dovevo arrangiarmi con le mie scorte risicate...come spesso capita in questi casi il risultato è stato superiore alle aspettative.

Ingredienti per 4 persone:

1 cespo piccolo di verza
400g seppie pulite
2 manciate di noci brasiliane
1 lime non trattato
1 cucchiaino di brodo vegetale
acqua
olio evo
sale

Per prima cosa ho cotto in pentola a pressione con il cestello le seppie e la verza tagliata per 10 minuti. In una padella grande condizionata con un goccio di olio (asciugato) ho ultimato la cottura aggiungendo le noci spezzettate, la buccia grattugiata del lime e il suo succo, un pizzico di sale, un bicchiere scarso d'acqua e un cucchiaino di brodo vegetale. Quando l'acqua si è asciugata ho servito il tutto condito con un filo d'olio evo.

Crackers leggeri alle olive kalamata

Era da un bel po' che avevo in mente questa ideuzza ma solo oggi la ricetta si è concretizzata grazie ad un avanzo di ricotta. Cosa c'entra la ricotta? L'ho usata per l'impasto semplicissimo di questi biscottini salati ideali per accompagnare un bel pranzetto o come salatini da offrire insieme ad un aperitivo.

Ingredienti per 2 teglie:

220g farina 00
100g ricotta
20g farina di mandorle
60g olio evo
6 olive kalamata snocciolate e tritate a pezzettini
2 pizzichi di sale
2 dita di acqua fredda

Impastate tutti gli ingredienti con le mani fino ad ottenere una pasta liscia ed elastica con cui farete una palla che porrete a riposare in frigo coperta di pellicola per 30 minuti. Stendete la pasta fino ad uno spessore di un paio di mm e ricavate tanti crackerini aiutandovi con delle formine. Ponete i crackerini su una teglia coperta di carta forno e infornateli per 15/18 minuti a 180°. Sfornate e lasciate raffreddare.

mercoledì 27 ottobre 2010

Crema di marroni e zucca con petali di speck e cialde di parmigiano.

Mi dicono che sia venuta un capolavoro e, non per vantarmi, ma è assolutamente vero :-). Compenso con la foto che è pietosa...ma non potevo fare troppi tentativi, se no diventava fredda...

Ingredienti per 4 persone:
700g zucca a cubetti
250g marroni lessati pelati e sbriciolati.
10 foglie basilico
1 bicchiere di latte
2/3 bicchieri d'acqua
60g speck
8 cucchiai parmigiano reggiano
1 cucchiaino di burro
1 cucchiaino brodo granulare
sale qb
noce moscata qb
2 cucchiaini misto per soffritto surgelato

Fate sciogliere il burro in una pentola larga, diluitelo con 1 cucchiaio d'acqua e fate soffriggere il misto per soffritto per qualche secondo. Aggiungete la zucca, lasciatela rosolare qualche minuto mescolando e copritela con 1 bicchiere di latte e 1 d'acqua. Aggiungete un cucchiaino di brodo granulare di verdure e lasciate cuocere coperto a fuoco basso fino a che la zucca non sarà morbida. A questo punto unite le castagne, il basilico e proseguite la cottura diluendo con 1/2 bicchieri d'acqua e aggiustando di sale. A fine cottura spolverate con un pizzico di noce moscata e tenete in caldo mentre fate saltare in un padellino antiaderente lo speck tagliato a striscioline e preparate le cialde di parmigiano disponendone 8 cucchiai su una teglia coperta di carta e infornandole a 200° fino a che non sono dorate (basta qualche minuto). Lasciate raffreddare le cialde fuori dal forno e componete le coppette con due cialde, 4/5 cucchiai di crema e un paio di manciate di speck.

Torta del bosco...un dolce rustico con i marroni per la mia prima vera ricetta


Quando tanti anni fa sono entrata in possesso della ricetta della nonna di mio marito per la torta margherita non avevo mai fatto una torta, e anche sul resto ero molto indietro. L'estro l'ho sempre avuto ma diverso era avere delle basi su cui appoggiarlo per creare dei piatti che fossero davvero speciali. Da quella ricetta sono partite tutte le mie sperimentazioni e la "torta del bosco" si può dire sia stata la prima sperimentazione davvero riuscita. Ora, a distanza di tanti anni, la riprendo in mano e la condivido con voi, alleggerendola un po' e introducendo la variante dei pezzettini di marrons glacés. E' sempre buona, come tutti i bei ricordi.

Ingredienti:
150g maizena
200g farina 00
50g farina integrale
15 marroni cotti a vapore o lessati
85g burro leggero
65g olio di cereali
300g zucchero di canna
4 uova
1 cucchiaino di cannella
1 pizzico di sale
1 bustina di lievito
5/6 marrons glacés
latte qb
zucchero a velo qb

Tritate le castagne riducendole in farina e fate sciogliere il burro a bagnomaria. Unite in una coppa grande le farine, i marroni, le uova, i grassi, lo zucchero, la cannella, il sale e il lievito. Amalgamate tutto aggiungendo latte fino ad ottenere un impasto morbido ma non liquido. Aggiungete i marrons glacés spezzettati con le mani e versate il composto in una teglia imburrata e infarinata. Infornate a 200° per 30 minuti. Lasciate raffreddare, sformate e decorate con lo zucchero a velo.

lunedì 25 ottobre 2010

Recitare

Se ci pensi, Vince, recitare è una delle cose più strane che una persona possa decidere di fare.. fingere di essere qualcun altro, che è stato immaginato poi da una terza persona, è come decidere di essere una marionetta.


Molly (Emily Mortimer) in "City Island"

sabato 23 ottobre 2010

Quadrotti di riso al caffè con gocce di crema pasticcera...e non ci si può credere ma sono light!

Cosa sono? Diciamo che sono praticamente dei brownies fatti con la farina di riso al posto di quella normale, caffè e cioccolato bianco al posto del cioccolato, mandorle al posto delle noci macadamia e yogurt al posto della metà dei grassi. Quindi per decenza e per evitare confusione li ho chiamati semplicemente "quadrotti". In sintesi sono buoni da morire e non solo secondo il mio parere, oltre ad essere belli leggeri...ma attenzione, la tentazione è di mangiarli tutti e questo vanificherebbe l'effetto light.

Ingredienti:

180g farina di riso
60g farina di mandorle
165g zucchero di canna
30g olio di semi
30g burro
100g cioccolato bianco
2 tazzine di caffè espresso (anche deca)
1 yogurt cremoso alla vaniglia
2 uova
1 cucchiaino raso di lievito
40g gocce di crema pasticcera (io le ho trovate alla Coop ma non le avevo mai viste prima, in alternativa potete usare gocce di cioccolato bianco)












Il procedimento è semplice, iniziate fondendo cioccolato e burro a bagnomaria. In un contenitore sbattete lo zucchero con le uova fino ad ottenere una schiuma densa. Aggiungete mescolando yogurt e caffè seguiti dalle farine, dai grassi con il cioccolato e in ultimo dal lievito. Versate la pastella ottenuta in una teglia coperta di carta forno e cospargete la superficie con le gocce di crema. Infornate a 180° per 25 minuti,  sfornate e tagliate la torta ancora morbida a quadrotti. Lasciate raffreddare prima di estrarre i quadrotti dalla teglia.

Con questa ricetta partecipo al contest:


My first blogcandy

mercoledì 20 ottobre 2010

Rotolo con melanzane, ricotta di bufala e alici

Un rotolo di sfoglia surgelata da finire, una fame da lupi, poco tempo e il frigo pieno. Ecco gli ingredienti del mio rotolo di stasera.

Ingredienti:

1 rotolo di sfoglia rettangolare
1 melanzana lunga
100g ricotta di bufala
4 alici sott'olio
1 tuorlo
sesamo nero
sesamo normale
sale

Per prima cosa lavate la melanzana e tagliatela per il lungo in fette sottili. Fate grigliare le fette in padella per qualche minuto salandole. Srotolate la sfoglia, spalmate l'interno con la ricotta, disponete le alici scolate a pezzettini su tutta la superficie e coprite con le melanzane grigliate. Arrotolate il rotolo chiudendone le estremità con le dita, spennellate con il tuorlo d'uovo e distribuite il sesamo chiaro seguito da quello nero. Infornate a 200° per 30 minuti e sfornate. Lasciate raffreddare per 10/15 minuti prima di servire.

Con questa ricetta partecipo alla raccolta di Cucina Deliziosa:


La mia prima raccolta

martedì 19 ottobre 2010

Broccoli al forno con noci e pomodori secchi...magro, sano, buono!


Altra ricetta lampo per tutti i giorni. Per chi ama mangiare sfizioso, sano e poco elaborato. A me sono piaciuti molto.

Ingredienti per 2/3 persone:

700g broccoli (da pulire)
4 noci brasiliane
4 noci normali
3 pomodori secchi
sale qb
olio evo qb

Pulite i broccoli tenendo solo le cime e ponetele in una teglia coperta di carta forno. Condite con sale, noci spezzettate e pomodori secchi tagliati a listarelle. Infornate a 200° per 15 minuti seguiti da altri 15 a 180°.
Sfornate  condite con olio evo a piacere. Gustateli tiepidi.

domenica 17 ottobre 2010

Il moscone

Quindi, o mi dici esattamente tutto quello che sai e subito (...) o ti starò attaccato come un moscone sulla merda per il resto dei tuoi giorni, ragazzo. La tua infelicità sarà la mia missione nella vita!


(Harvey Keitel) Hal Slochum a (Brad Pitt) J.D. in "Thelma e Louise"

Frittata prosciutto, quartirolo e olive kalamata


Una ricetta di emergenza ben riuscita va condivisa con tutti. Oggi ho accompagnato mio marito a fare la "Greenrace" e quando siamo tornati avevamo tanta fame, poco tempo, poca roba in frigo e nessuna voglia di darci da fare...ecco un bel risultato per 5 minuti scarsi di lavoro...ed è anche leggerina.

Ingredienti per 2 persone:

3 uova grandi
10 olive kalamata
70g quartirolo
40g prosciutto cotto sgrassato
sale
1 goccia d'olio

Frullate con il mixer le olive snocciolate, le uova, il quartirolo, il prosciutto e salate a piacere. Scaldate molto bene la padella condizionata e fate cuocere la vostra frittata come preferite. Io l'ho fatta larga e piatta e poi l'ho piegata a metà per darle spessore. Si può anche mettere in forno in una teglia di silicone per 20 minuti a 220°. In questo modo risulta più semplice da sformare, più leggera e potete tagliarla a cubetti e servirla come aperitivo...

sabato 16 ottobre 2010

I mostri senza collo

Brick: Perchè chiami i figli di Goopher "mostri senza collo"?


Maggie: Perchè non hanno collo, è semplice no? Almeno che si veda. Hanno i testoni attaccati a quei corpi a barile senza parvenza di continuità


Paul Newman ed Elizabeth Taylor in "La gatta sul tetto che scotta"



Apologia della sofferenza

Una sofferenza come la mia non ha orgoglio. Cosa mi importa se si saprà che sono disperata? Tutto il mondo può avere il trionfo di vedermi in questo stato. Quelli che non sanno cosa sia soffrire possono essere orgogliosi e indipendenti. Possono resistere agli oltraggi, o ricambiare le provocazioni. Io non posso farlo. Io devo soffrire, mi devo disperare, e che tutti quelli che vogliono godere di questo siano i benvenuti.

Jane Austen "Ragione e sentimento"

Muffin cioccolato, yogurt, vaniglia e cocco


Mannaggia se sono buoni...ne ho appena mangiato uno ancora caldo e sono in visibilio. E non fanno l'effetto "dolcetto al cocco" che io e tanti altri non amiamo (meno male perchè quando uso il cocco ho sempre paura).
I muffin comunque sono sempre una garanzia, si fanno in un attimo, sono buonissimi, sono belli, sono facili da trasportare quando li si vuole portare a qualcuno e, soprattutto,  vengono sempre bene.

Ingredienti per 12 muffin:

210g farina 00
20g amido di mais
70g cocco
125g yogurt cremoso alla vaniglia
100ml latte intero
1 uovo
50g zucchero di canna
110g zucchero semolato
1 bustina vanillina
3 cucchiai gocce cioccolato fondente
50g burro magro
40g olio di semi
30g margarina senza grassi idrogenati
1 cucchiaino lievito vaniglinato

Mescolate con la frusta i grassi, lo yogurt, il latte, lo zucchero e la vanillina fino a che non ci saranno più grumi. Aggiungete le farine continuando a mescolare, il lievito e per ultime le gocce di cioccolato. Mettete i pirottini di carta negli stampi e distribuite circa 1 cucchiaio e mezzo di composto per ogni pirottino. Infornate a 180° per 30 minuti e sfornate.
BUONA MERENDA!!!

giovedì 14 ottobre 2010

Risotto con puntarelle, pancetta e quartirolo...GNAM

Lo so, avevo detto che non vado matta per il risotto ma ho pensato che una vera cuoca deve saper fare un po' di tutto e stasera mi sono cimentata in questo abbinamento molto particolare tra "Lazio" e "Lombardia" combinando le puntarelle romane al quartirolo lombardo...ottimo direi! La pancetta va bene dappertutto...e poi ce l'avevo lì da finire...

Ingredienti per 4 persone:

300g riso arborio
1 cipolla piccola
200g puntarelle pulite
150g quartirolo lombardo
70g pancetta affumicata
0.25l vino rosso
1l (circa) brodo di verdure
1 cucchiaino burro leggero
sale qb

Pulite le puntarelle e tagliatele per il lungo a striscioline prima di farle cuocere 10 minuti in acqua bollente salata. Condizionate con un goccio d'olio una padella grande e fate rosolare per qualche minuto la cipolla tritata. Aggiungete la pancetta e, quando si sarà schiarita, le puntarelle lessate e il riso. Sfumate con la metà del vino e cuocete, aggiungendo mestoli di brodo e mescolando fino a che il riso non avrà assunto la consistenza desiderata. A fine cottura aggiungete il quartirolo tagliato a dadini e il burro, aggiustate di sale e mantecate bene. Servite fumante.

mercoledì 13 ottobre 2010

Filetto di orata con pesto alla menta


Finalmente dopo tanti dolci ipercalorici torno a postarvi un piatto sano e leggero oltre che molto fast & easy.
La mia piantina di menta stava straripando così ne ho prelevata un po' e ho fatto questo buonissimo pesto che risulta più "forte" di quello con il basilico ma non molto diverso nel sapore (lo consiglio anche sulla pasta). L'abbinamento con questo filetto di orata sottile quasi come un carpaccio (e grazie all'addetto Esselunga completamente privo di spine) è stato davvero delizioso.

Ingredienti per 2 persone:

200g filetti di orata
50 foglioline di menta circa
3 bocconcini di grana padano
40g mandorle pelate
40g olio extravergine
1 pizzico di sale grosso
1 spolverata di aglio in polvere

Prima preparate il pesto lavando le foglioline di menta e frullando tutto senza esagerare in modo che rimanga bello granuloso. Condizionate una padella grande con un goccio d'olio e scaldatela. Fate cuocere per qualche secondo per lato le fettine, abbassate il fuoco, distribuite un cucchiaino di pesto su ogni fettina distribuendolo leggermente e servite con una bella insalata colorata.

Con questa ricetta partecipo a:


My first blogcandy