domenica 27 novembre 2011

Creamy Apple Pie con pinoli


Lo so che di solito io alleggerisco i piatti tradizionali...ma in questa competizione Zia Topolinda VS Nonna Papera avevo bisogno di giocare sporco per vincere....ahahahaha

A parte gli scherzi era da un anno che avevo in mente questa versione speciale della classica Apple Pie all'americana e sono felicissima di averla finalmente preparata visto che è venuta bella e deliziosa. Occasione compleanno di papà...come si può facilmente intuire dalla scritta.

Ingredienti per la pasta:

80ml acqua ghiacciata
150g burro leggero
300g farina 00
15g zucchero
1 pizzico di sale

Ingredienti per la crema pasticcera al limone:
4 tuorli
buccia di 1 limone
150g zucchero semolato
65g amido di mais
1/2 litro di latte

Ingredienti per la farcitura
1kg scarso di mele golden
succo 1 limone
pinoli qb
1 cucchiaino cannella
noce moscata

Per decorare:
1 albume
zucchero semolato




Preparazione intuitiva. Impastate gli ingredienti per la pasta molto velocemente, fate una palla e ponete a riposare in frigo per mezz'ora.
Preparate la crema pasticcera come indicato qui ma con la scorza di limone al posto della vaniglia e lasciatela raffreddare.
Lavate, pelate e tagliate a spicchi le mele condendole con cannella, noce moscata e succo di limone. Dividete in due la pasta e stendetela su un piano infarinato. Disponete la prima parte su una tortiera come nella foto, versate le mele, ricoprite con la crema pasticcera e coprite con il secondo strato. Unite bene i bordi con la forchetta e tagliate l'eccedenza con cui potete preparare delle decorazioni. Spennellate con l'albume e infornate a 200° per 20 minuti seguiti da 20 a 180° e da 20 a 160°. Spennellate nuovamente con l'albume, spolverate di zucchero semolato e lasciate riposare in forno. SPETTACOLO!!!


Polpette di manzo, speck e porcini al Traminer


Polpettine spettacolari, per chi le ama morbide e succose.

Ingredienti per 5 persone:

500g carne trita di manzo
100g speck a cubetti
4 cucchiai di pangrattato
80g caprino
1 goccio di latte
1 uovo
20g funghi porcini secchi
prezzemolo
olio evo
40g burro
sale
aglio in polvere
1 bicchiere di Gewurztraminer
farina qb
salvia
rosmarino

Mettete a bagno i funghi in acqua tiepida per 20 minuti, tagliateli a fettine e saltateli con un filo d'olio, aglio in polvere e prezzemolo. Lavorate la carne con l'uovo, lo speck, i funghi, il caprino e il pan grattato rinvenuto con un goccio di latte. Aggiustate di sale e formate le polpette passandole una per una nella farina. Lasciate riposare le polpette in frigorifero per un paio d'ore. In una padella grande leggermente unta d'olio evo fate sciogliere il burro e saltare rosmarino e salvia. Rosolate le polpette su ogni lato e sfumatele con il vino. Lasciate cuocere per qualche minuto girandole e servitele calde.



venerdì 25 novembre 2011

domenica 20 novembre 2011

Straccetti di manzo con castagne e fave


Altro piatto autunnale, altro abbinamento insolito...buonissimo! Accompagnato con il pane integrale fatto da mio marito e perfetto per tirare su il sughetto!

Ingredienti per 4 persone:

450g tagliata di manzo o straccetti
5 manciate di fave
20 castagne
1 noce di burro
1 dado vegetale
3 rametti di rosmarino 4 foglie di salvia
sale
1 bicchiere di vino rosso


Io ho usato fave surgelate che si preparano in 6 minuti in acqua bollente, salata e castagne sottovuoto già cotte. In caso contrario preparate prima le fave e le castagne lessate, sbucciate le castagne e togliete la membrana esterna delle fave per renderle più digeribili. Fate scaldare il burro in una padella con il rosmarino e la salvia e buttate fave e castagne tagliate a metà. Aggiungete il dado e lasciate insaporire. Aggiungete la carne senza abbassare il fuoco e sfumate con il vino rosso. Quando si sarà asciugato lasciando solo un velo di sugo sulla padella spegnete e servite. Volendo potete condire a crudo con un filo d'olio evo.
Semplice, sano e delizioso!


sabato 19 novembre 2011

Risotto tre cereali con melagrana, pancetta e quartirolo...particolari d'autunno



Bellino vero? E a me è piaciuto tantissimo. Sarà perché ho usato i tre cereali invece del riso che sono più croccanti e mi danno l'idea di farmi bene, o perché la melagrana ha un colore così allegro ma sono davvero soddisfatta. E poi pare che porti fortuna...e io in questo periodo ne ho così bisogno...

Ingredienti per 3 porzioni:

250g riso, farro e orzo
100g pancetta
130g quartirolo
100g semi di melagrana
1 bicchiere di vino bianco
1/2 litro di brodo vegetale
olio evo
prezzemolo
soffritto surgelato

In una padella grande fate imbiondire il soffritto con un filo d'olio, aggiungete la pancetta e lasciate andare a fuoco alto per qualche minuto. Aggiungete il riso, lasciatelo tostare e bagnate con il vino bianco. Aggiungete la melagrana, lasciando da parte qualche semino per decorare e proseguite la cottura a fuoco medi bagnando con il brodo al bisogno. Quando sarà cotto aggiungete il quartirolo a cubetti, il prezzemolo e fate mantecare. PRONTO!!!!




about food

domenica 13 novembre 2011

Grissini vino, zafferano e sesamo...una bontà vegan


Volevo fare qualcosa di particolare per accompagnare una cena non particolarmente estrosa...risultato eccezionale a mio parere e leggerissimo visto che sono fatti di una pasta brisè di mia invenzione a base di farina, vino e olio di mais.

Ingredienti per i grissini che vedete in foto:

300g farina00
100g olio di mais
140g vino rosso
sale
1 bustina di zafferano
semi di sesamo rosso qb

Mettete il vino in freezer per 10 minuti e procedete a impastare velocemente farina, zafferano e un cucchiaino di sale con olio per poi aggiungere il vino freddo. Otterrete una palla morbida ed elastica. Ponetela in frigorifero coperta di pellicola per 30 minuti. Formate delle palline di pasta e arrotolatele tra le dita a formare i grissini. Rotolate ogni grissino su un piano cosparso di sale e sesamo e poneteli tutti su una teglia ricoperta di carta forno leggermente unta. Infornateli a 180° per 25 minuti.




mercoledì 9 novembre 2011

Fusilli tricolore alla quinoa con crema di peperoni al basilico e salsiccia


Pasta tricolore con salsa tricolore...meglio di così per partecipare al contest di pilloleculinarie non si poteva.
E il bello è che ho letto del contest appena dopo aver cucinato (e mangiato) il piatto! Eccovi la mia versione light della pasta con i peperoni e le salsicce. Non c'è né olio né burro...ed era buonissima lo stesso. Se riuscite a trovare la pasta alla quinoa prendetela perché ha un profumo delizioso (io come al solito l'ho trovata al naturasì)!

Ingredienti per 5 persone:

500g fusilli tricolore alla quinoa (va bene qualsiasi pasta corta tricolore)
2 peperoni rossi
250ml panna di soia
150g salsiccia
1 dado di carne
5/foglie di basilico
sale

Preparazione semplicissima. Cuocete i peperoni al vapore, spellateli e frullateli con il basilico. Cuocete la pasta in acqua salata scolandola al dente. Fate rosolare la salsiccia tagliata a cubetti in una padella, aggiungete la crema di peperoni, la panna e il dado. Cuocete la crema per qualche minuto e aggiungete a questo punto la pasta. Servite accompagnando con parmigiano grattugiato.

http://www.pilloleculinarie.it/


domenica 6 novembre 2011

Topolinda "Pink Passion" Cake...il mio primo pan di spagna


Il mio primo Pan di spagna per dar vita ad una cake farcita con crema pasticcera al limone, lamponi e cioccolato fondente, inzuppata di alchermes e sciroppo di lamponi, glassata e con cuori di marzapane rosa.....sempre colpa di Masterchef che mi fa scoprire tutte le mie lacune e venire voglia di colmarle. Questo pan di spagna, direi ottimo (sicuramente invece posso migliorare dal punto di vista delle decorazioni che sono venute carine ma alquanto naif) è stato creato combinando i consigli di Luigi Biasetto e Luca Montervino e diventerà la mia ricetta base "ufficiale" per le torte di questo tipo.

La crema al limone e il resto sono come al solito farina del mio sacco. Nel complesso la torta è una favola e non vedo l'ora che sia finita visto che sono due giorni che non mangio altro e inizio a temere una crisi glicemica :-).


Ingredienti per il pan di spagna:

5 uova
160g zucchero semolato
100g farina00
60g maizena
1 busta vanillina

Ingredienti per la crema al limone:
4 tuorli
buccia di 1/2 limone
150g zucchero semolato
65g farina00
1/2 litro latte scremato
1 busta vanillina

Ingredienti per la glassa:
acqua
100g zucchero a velo
1/2 limone
2 cucchiai zucchero semolato

Ingredienti per la bagna e le decorazioni:
250g marzapane
qualche goccia colorante per alimenti rosso
lamponi (circa 150g)
2 cucchiai zucchero
60g cioccolato fondente
cioccolato fuso
alchermes

Lo so, la lista degli ingredienti è spaventosa ma alla fine la torta mi ha richiesto solo due ore....ahahahaha....più una per ripulire...ma era la prima volta, sono sicura di potermi migliorare!!!

Iniziamo con la preparazione del pan di spagna. Aprite le uova intere in un pentolino e pesate metà del loro peso di zucchero e metà di farina (00 e maizena). Dovrebbero venire circa le dosi che ho pubblicato sopra. Versate lo zucchero nel pentolino con le uova e sbattete con la frusta manuale sul fuoco molto basso per un minuto circa. Togliete la schiuma così ottenuta dal fuoco e iniziate a sbatterla con le fruste elettriche o se l'avete con la planetaria (io non ce l'ho ma tra un po' sarà il mio compleanno.... :-)). Tutto il web sostiene che ci vogliano 20/25 minuti ma io in 10 avevo già triplicato il volume e le uova "scrivevano perfettamente" quindi mi sono limitata a 10/12 minuti con le fruste al massimo della velocità. A metà della montatura versate una bustina di vanillina. A questo punto aggiungete le farine con il setaccio mescolando con delicatezza dal basso all'alto. Imburrate e infarinate uno stampo a cerniera e versate il vostro impasto. Dategli un paio di colpi per far uscire l'aria e infornate a 180° per 25 minuti. Lasciate raffreddare prima in forno e poi fuori.











A questo punto consiglio di lavare i lamponi e zuccherarli in modo che inizino a depositare il loro sciroppo.
In un pentolino unite le uova, lo zucchero e la farina per la crema e ponete su un fuoco basso aggiungendo il latte poco alla volta e continuando a mescolare. Finito di aggiungere il latte aggiungete la buccia del limone, la vanillina e proseguite la cottura fino alla consistenza desiderata. Togliete il limone e lasciate raffreddare.

In un (ennesimo) pentolino scaldate due dita d' acqua con zucchero e mezzo limone e portate all'ebollizione, lasciate raffreddare e versatelo a cucchiaiate sulla torta tagliata a metà per la lunghezza. Unite l'alchermes allo sciroppo dei lamponi e versate anch'esso a cucchiaiate sul pan di spagna. Spalmate la crema pasticcera e distribuite lamponi e cioccolato sminuzzato col coltello grossolanamente. Coprite con l'altra metà di pan di spagna. Unite all'acqua avanzata (quella che ha bollito con zucchero e limone) 100g di zucchero a velo e mescolate fino ad ottenere una glassa molto liquida. Spennellate la torta per intero. Colorate il panetto di marzapane con qualche goccia di colorante rosso, lavoratelo con le mani e stendetelo con il mattarello fino ad ottenere una sfoglia di un paio di mm. Tagliate tanti bei cuori e decorate la torta a piacimento aggiungendo lamponi e "ghirigori" di cioccolato fuso. Spennellate nuovamente il tutto di glassa e ponete in frigorifero fino al momento di consumare!


Che fatica vero :-)??? Però è veramente buona...e se dovessi andare a Masterchef dovevo pur cimentarmi!!!

venerdì 4 novembre 2011

La vita, la morte e il mio ulivo...


E la vita è così forte che attraversa i muri per farsi vedere. La vita è così vera che sembra impossibile doverla lasciare. La vita è così grande che quando sarai sul punto di morire, pianterai un ulivo convinto ancora di vederlo fiorire.


Roberto Vecchioni "Sogna ragazzo sogna"

martedì 1 novembre 2011

Pollo arrosto con castagne, zucca e rosmarino...


Questa invece era davvero perfetta...e profumava di casa di mia nonna, dove la cottura della carne con burro e rosmarino è la prassi. Io di norma cerco di evitare ma in montagna, col freschino...e col pollo che se non lo condisci un po' non sa di niente....mi sono lasciata trascinare...e meno male!!!
Eccovi quindi la mia ricetta di Halloween....ed essendo a base di pollo e zucca la definirei comunque relativamente leggera...nonostante il burro!!!

Ingredienti per 3 persone:

1 pollo a pezzi
350g zucca pulita e tagliata a tocchetti
3 rametti di rosmarino
3 manciate di castagne cotte a vapore
50g burro
2 cucchiai olio evo
1 dado vegetale
Sale qb

In una padella grande scaldate il burro e fateci rosolare il pollo e il rosmarino, seguiti dalla zucca a tocchetti e dalle castagne spezzettate grossolanamente con le dita. Una volta rosolata la carne da tutti i lati bagnate con 1 bicchiere di acqua bollente insaporita con il dado. Lasciate asciugare e posizionate il tutto in una teglia da forno irrorando con un paio di cucchiai di olio evo. Aggiustate di sale e infornate a 200° per 45 minuti.



Ravioli con porcini e bagoss al burro, salvia e speck


Ecco la mia prima pasta fresca fatta in casa! Risultato? Ripieno delizioso, condimento delizioso...ma ho decisamente bisogno della macchinetta per tirare la pasta...troppo spessi. Ce li siamo mangiati comunque con grande entusiasmo e la ricetta è ottima ma avrei dovuto tirare mooooolto di più (e più uniformemente).
Mi attrezzerò al più presto e nel frattempo vi giro questa idea molto in sintonia con il mio week end dei morti sul Garda!


Ingredienti per 3 persone:

Pasta:
2 uova
335g farina (esclusa quella per il tavolo, il mattarello ecc...)
80ml acqua

Ripieno:
20g porcini secchi
100g ricotta
150g bagoss
2 cucchiaini di cipolla essiccata
sale
olio evo

Condimento:
50g burro
70g speck a cubetti
5 foglie di salvia

Mettete a mollo i porcini in acqua fredda per venti minuti, sciacquateli bene e saltateli in un padellino con la cipolla e un pizzico di sale (se l'avete aggiungete del prezzemolo).
Impastate farina, uova e acqua e tirate due sfoglie rettangolari sottilissime di uguali dimensioni. Lasciate la pasta che non state lavorando sotto un canovaccio bagnato.
Grattugiate il bagoss e impastatelo con la ricotta, i funghi tritati e un goccio di olio evo. Mettete il ripieno a cucchiaini su una delle delle due sfoglie mettendo ogni cucchiaino a circa 4 dita dall'altro. Sovrapponete la seconda sfoglia, formate i ravioli con le dita e tagliateli con una rotella dentellata. Fateli bollire in acqua salata per 5 minuti. Scolateli delicatamente con una schiumarola e fateli saltare con burro, salvia e i dadini di speck.

Aggiungete parmigiano (o altro bagoss) a piacere e servite!


about food